Tutto il resto è nonna


nonna

Tutto il resto è nonna,
perchè orfani di pazienza
sbattiamo ogni giorno
contro una velocità
che ci crea l’esigenza
di arrivare un pò dovunque
senza misurare alcuna distanza.

Ma ancora ricordo la sua faccia
quando nominavi posti esotici,
luoghi non per forza fisici,
geografia concettuale di una mappa
in divenire
che scopriva solo con occhi propri
e tramandava sempre lo stesso lieto fine.

Era “strano” perchè ignoto, mai sentito,
le recensioni roba da pianerottolo,
l’extra un concetto metafisico,
quando i cervelli fuggivano all’estero
ma il corpo era al sole di Rimini.